Votare guardando alla Corte Suprema

Il quarantasette per cento degli iscritti alle liste elettorali intervistati al riguardo ha dichiarato che votando alle Presidenziali tiene in grande considerazione il fatto che il Capo dello Stato eletto e i Senatori (il primo per la nomina e i secondi per la successiva indispensabile ratifica) hanno assolutamente a che fare con la composizione della Corte Suprema.
Sono così condizionati (a mio modo di vedere, è questo uno dei pochissimi condizionamenti da accettare di buon grado al quale ci si assoggetta perché intelligenti) il cinquantasei per cento dei democratici, il quarantotto dei repubblicani e il trentacinque degli indipendenti.