Taiwan ieri e oggi

La ‘Guerra Civile Cinese’ ha luogo tra il 1927 e il 1949 (è l’1 ottobre 1949 il giorno nel quale viene proclamata la nascita della Repubblica Popolare in seguito nota come ‘di Mao’), invero con una lunga parentesi negli anni di comune opposizione all’invasione giapponese.
Conseguentemente – e per amor di patria lasciando perdere le mancate precedenti attenzioni al divenire del conflittuale Paese – almeno tre i Presidenti Americani (Herbert Hoover, repubblicano, Franklin Delano Roosevelt e Harry Truman, democratici) le cui Amministrazioni si sono dimostrate incapaci di comprendere quanto colaggiù accadesse, quanto fosse necessario intervenire – non si dice militarmente, anche se… – a reale sostegno di Chiang Kai-shek nella feroce e infine perdente contrapposizione a Mao Zedong, alla parte nazionalista contro quella comunista.
È nel 1949, il 7 dicembre, che, Chiang colà riparato e Presidente, nasce la Repubblica di Cina, o di Taiwan o di Formosa.
Lasciando ad un approfondimento storico i trascorsi (ne abbiamo trattato almeno quanto alla ‘Politica del Ping Pong’ e alle sue conseguenze), come ognun sa, la questione relativa alla indipendenza dell’isola è all’ordine del giorno avendo ripetutamente XI Jinping al riguardo confermato che la Cina ritiene altro non sia che una propria provincia.
Molti i movimenti in particolare nello spazio aereo taiwanese messi in atto da Pechino.
Esistendo una legge approvata dal Congresso che impegna gli States a difendere militarmente Taiwan da un attacco è questo uno dei punti di crisi futura più preoccupanti sullo scenario internazionale.