Sta Trump “avvelenando i pozzi”?

Provvedimenti vari in politica estera.
Rottura con Cuba, reintrodotta nella lista dei Paesi che hanno rapporti con il terrorismo.
Rimozione delle restrizioni auto imposte con Taiwan.
Inserimento prossimo dei ribelli Houthi nella lista dei gruppi terroristici…
Questi gli ultimi atti ‘esteri’ della oramai uscente amministrazione.
Atti che invero sono conseguenti a prese di posizione trumpiane ma che certamente metteranno in difficoltà Joe Biden che in proposito (come su molti altri temi sui quali Trump è però da tempo intervenuto) ha idee e proposte diverse se non opposte.
È quello che attraverso il Segretario di Stato Mike Pompeo il Presidente uscente va facendo solo il compimento di programmi in sospeso o, come molti opinano, l’intento è quello di mettere in difficoltà il successore?
Di “avvelenare i pozzi”?
Bella domanda!