La salute fisica e mentale dei candidati

Josiah ‘Jed’ Bartlet, presidente degli Stati Uniti nell’ottimo serial ‘The West Wing’ andato in onda negli USA tra il 1999 e il 2006 e dipoi praticamente dovunque per il mondo.

Ebbene, il presidente Bartlet (interpretato da Martin Sheen), in cerca di un secondo mandato, d’accordo con il suo staff, non rivela il suo problematico stato di salute (ha la sclerosi multipla) temendo di apparire impresentabile.

Certo, si tratta di un telefilm…

Ma veniamo alla realta’ storica.

1972, il candidato democratico alla presidenza e’ George McGovern.

Sceglie come running mate Thomas Eagleton, un senatore del Missouri.

Tutto bene, fin quando non si scopre che il desso e’ stato piu’ o meno lungamente in cura psichiatrica.

Lo si sostituira’ subito con Sargent Shriver ma resta il fatto che un malato psichico si era trovato nella situazione giusta per arrivare alla vice presidenza e quindi a un solo battito di cuore (quello del titolare dello scranno) dal cosiddetto ‘potere assoluto’, che tale non e’.

Cio’ detto, cosa sappiamo oggi veramente dello stato mentale e psichico di Donald Trump, Mike Pence, Hillary Clinton e Tim Kaine?

Mauro della Porta Raffo