La Cina senza dubbio ricorda ‘il secolo dell’umiliazione’

Bene, di quando in quando, ricordare i trascorsi storici cinesi otto/novecenteschi.
Quelli, in particolare, riguardanti il lungo periodo intercorrente tra le Guerre dell’Oppio e la nascita della Repubblica Popolare.
Il sofferto momento storico che va sotto il nome assolutamente corretto di ‘secolo dell’umiliazione’.
(Per inciso, eccellente in merito nelle sue prime novanta pagine il saggio di Henry Kissinger ‘Cina’).
Una memoria questa indispensabile da avere ogni qual volta si guardi ai comportamenti cinesi in politica e nei rapporti internazionali.
Il popolo asiatico non dimentica le sofferenze causate dagli Occidentali e alla base di ogni atto è certamente anche un forte desiderio di rivalsa.
Ne terrà assolutamente conto l’amministrazione Trump alla quale può comunque sempre essere utile il predetto Kissinger che conosce perfettamente la Cina e a Pechino gode di grande considerazione.