Il Sud dopo la Guerra di Secessione

Impiegò davvero molto tempo a riprendersi finita la Guerra di Secessione il Sud degli Stati Uniti ridotto a servire come mercato le attività industriali del Nord.
La certamente non rosea situazione è con amara ironia raccontata da un giornale di Atlanta datato 1890 (parecchio dopo il termine del predetto conflitto) che narra di un funerale di un Georgiano.
Ecco in quali termini:
“Si dovette spezzare del marmo per scavargli la fossa e tuttavia la pietra tombale che fu collocata sulla stessa veniva dal Vermont.
Fu sotterrato nel centro di una foresta di abeti e tuttavia la bara di abete era stata importata dal Michigan.
Fu seppellito sul bordo di una miniera di ferro e tuttavia i chiodi della bara e la pala del becchino provenivano da Pittsburgh.
Fu seppellito in mezzo alla migliore terra per ovini del mondo e tuttavia il rivestimento della cassa proveniva dal Nord.
Fu seppellito con un abito di New York, mutande di Chicago, una camicia di Cincinnati e un paio di scarpe di Boston.
Il Sud aveva fornito soltanto il cadavere e la fossa nel terreno!”