“Il razzismo non ha assolutamente posto nella nostra civiltà!”

La frase del titolo fu pronunciata da un Giudice della Corte Suprema americana nel 1946 nell’ambito della discussione da parte dell’alta istituzione a proposito di una controversia conseguente alla applicazione alle Hawaii – dai Militari considerate ancora una ‘zona di guerra’ – della Legge Marziale a carico di un hawaiano.
Sono passati settantaquattro anni e non sembra che davvero sia stato e sia così!