Delaware

Capitale Dover, il Delaware è decisamente uno degli Stati più piccoli (il quarantanovesimo) e meno abitati (il quarantacinquesimo) degli USA.
Per conseguenza, minimo il suo ‘peso’ in termini di Grandi Elettori: solo tre.
Vanta il fatto di essere la prima tra le ex colonie ad avere ratificato la Costituzione.
Ha naturalmente partecipato a tutte le cinquantotto tornate elettorali presidenziali.
Nei primi decenni, si è espresso due volte per George Washington (lo ricordiamo, indipendente), in sei circostanze per i Federalisti, in quattro occasioni sia per i Democratici Repubblicani che per i Whig.
A seguire e fino ai nostri giorni, ventidue volte per l’asinello e venti per l’elefantino.
Dalla parte del vincente in totali trentanove occasioni.
Dalla prima candidatura di Bill Clinton in poi ha sempre preferito i democratici.
D’altronde, oggi, il Rappresentante (ne conta uno solamente) e i due Senatori appartengono al partito di Joe Biden, il quale, prima di essere Vice di Obama, ha occupato uno scranno alla Camera Alta per conto del Delaware per la bellezza di trentasei anni.
Si può ragionevolmente ritenere che il 3 novembre 2020 lo Stato in questione si confermerà ‘Blue’.