Categoria: Storia delle elezioni presidenziali USA

Kentucky

Entrato nell’Unione nel 1792, il Kentucky ha partecipato a cinquantasette elezioni presidenziali su cinquantotto. Ha pertanto votato per il Padre della Patria George Washington una sola volta. Da sottolineare che nel 1860 fu altresì tra gli Stati che minimamente sostennero Abraham Lincoln e che si espressero per John Bell. Dopo avere votato cinque volte Whig…

Read more »

Quando Nixon chiamò Kissinger

Ok, c’è la famosa intervista di Oriana Fallaci. (“Sono Stato contro di lui in tre elezioni”, le disse Henry Kissinger parlando di Richard Nixon). Ma soprattutto c’è la sua testimonianza autobiografica. Per farla breve e soffermandoci solo al 1968, l’ex Vice Presidente di Dwight Eisenhower, risorto dopo due durissime sconfitte (1960, contro Kennedy per White…

Read more »

Nomination democratica 2000: Gore vince tutto (per poi perdere)

Da quando – poco più di un secolo fa, con difficoltà e diffondendo il sistema gradatamente a tutti gli Stati – si è deciso (meglio: i partiti hanno deliberato) di scegliere il candidato a White House attraverso Caucus e Primarie, solo in casi eccezionali (e comunque quando il Presidente uscente si ripresentava) il processo è…

Read more »

Denver, Colorado, 23/25 luglio 2000: i Verdi danno la nomination a Ralph Nader

Come le cose vengono da lontano. È in Colorado, verso fine luglio, che nel 2000 i Verdi tengono la Convention al termine della quale indicano quale loro candidato alla Presidenza Ralph Nader. Attivista di grande notorietà, affiliato e mai iscritto praticamente a tutti i partiti USA, già in altre circostanze in pista per movimenti minori,…

Read more »

Eleggibilità, un corollario

Abbiamo di recente concluso che – detto questo, detto quello in proposito – è in effetti ‘eleggibile’ (prescindendo dal necessario possedimento dei prescritti requisiti costituzionali) chi venga in effetti eletto. Ovvio, che tale asserzione non valga soltanto per la candidatura alla Presidenza USA e abbia carattere generale. Occorre a questo punto più attentamente guardare alle…

Read more »

Lincoln, F. D. Roosevelt, Washington, T. Roosevelt, Jefferson, i primi cinque nelle classifiche

Detto che aveva certamente ragione John Kennedy quando sosteneva come non sia assolutamente possibile giudicare l’operato di un Presidente senza avere vissuto nella propria carne e affrontato personalmente le difficoltà di ogni suo giorno di comando, innumerevoli le classifiche che cercano di mettere in ordine di grandezza (spesso, di piccolezza) gli inquilini di White House….

Read more »

William Harrison, James Garfield, forse Zachary Taylor: non classificabili

Esistono un’infinità di classifiche – spesso, almeno per quanto riguarda le posizioni intermedie, assai discordanti tra loro – riguardanti i Presidenti USA. Storici, analisti, giornalisti, si sono esercitati nel tempo a tale proposito. Criteri spesso differenti hanno portato a valutazioni contrastanti. Importante, ovviamente, la collocazione dei consultati. Conservatori? Progressisti? Ciò detto, va certamente rilevato che…

Read more »