Storia delle elezioni presidenziali USA

1992: tre i protagonisti dei dibattiti tv!

Nella storia dei dibattiti televisivi tra i candidati alla Presidenza degli Stati Uniti, in una sola occasione, i partecipanti sono stati tre. Correva il 1992 e, per regolamento, avendo superato nei sondaggi a livello nazionale il livello minimo richiesto, oltre al Presidente uscente George Herbert Bush (repubblicano) e allo sfidante Bill Clinton (democratico), fu ammesso…

Read more »

Le due battute più famose pronunciate nei dibattiti fra i candidati

1984, Ronald Reagan conta la bellezza di diciassette anni in più del rivale Walter Mondale e alla domanda che intende sollecitarlo in merito risponde: “Non intendo sfruttare a fini politici la giovane età e l’inesperienza del mio avversario”. Molte le risate, comprese quelle di Mondale che, ebbe a dichiararlo successivamente, capì in quel momento che…

Read more »

“Non deve dire bugie!”

La Giustizia negli Stati Uniti d’America? Mille le cose che si possono dire in merito. Alla fine, quello che davvero divide nel penale è il fatto che la Giuria non sia in alcun modo tenuta a dare conto del come e perché sia arrivata alla sentenza. Il Presidente della stessa si alza e dice “Colpevole”…

Read more »

La quindicesima volta (dando altri numeri in nota)

Il 3 novembre (1) saranno votati i 538 Grandi Elettori che il successivo 14 dicembre (2) eleggeranno il Presidente. 538 per la quindicesima volta, la prima nel 1964 (3). E per la quindicesima volta la maggioranza assoluta richiesta nel Collegio dei predetti Delegati sarà fissata a 270. Dal 1912 al 1956, essendo 48 gli Stati,…

Read more »

Gli anni Trenta di Franklin Delano Roosevelt e le discriminazioni razziali

Accusato da un alto esponente della National Association for the Advancement of Colored People di non avere usato la propria influenza per spezzare l’ostruzionismo in Senato contro l’adozione di nuove leggi antilinciaggio, Franklin Delano Roosevelt, riferendosi al fatto che in quel consesso i democratici del Sud, guidati da segregazionisti come Pat Harrison e Joe Robinson,…

Read more »

Orval Faubus, l’ultimo Secessionista

Nato in un villaggio degli Ozarks “così povero, così fuori mano che nessuna strada carrozzabile lo collegava col mondo, indigente fra gli indigenti, raggiunse la California viaggiando sul respingente di un vagone. Fatto qualche dollaro, tornò nell’Arkansas e si iscrisse a una scuola sospettata di dare un insegnamento marxista, ciò che gli valse la reputazione…

Read more »

Due fratelli votati nella stessa Convention

Fra i mille particolari primati della politica americana, uno che riguarda i Rockefeller. Nel 1968, alla Convention repubblicana, Nelson ottenne 277 voti dai delegati e suo fratello Winthrop 18. Invero, Nelson correva effettivamente per la nomination (poi andata a Richard Nixon), mentre Winthrop fu votato come ‘favorite son’ dai suoi dell’Arkansas, Stato del quale era…

Read more »