Categoria: Storia delle elezioni presidenziali USA

Il declino del New York State

Sapete, il ‘peso politico’ degli Stati USA si misura in Grandi Elettori. Più popolato lo Stato (stando ai dati dell’ultimo Censimento) maggiore in proporzione il numero dei Rappresentanti e per conseguenza dei predetti Delagati Nazionali ai quali è riservata la nomina effettiva del Presidente. È guardando storicamente alla consistenza numerica degli stessi paragonandola agli altri…

Read more »

Perdere il New York

1888: Grover Cleveland, primo democratico eletto (quattro anni prima) dai tempi di James Buchanan, corre per un secondo mandato. Il Partito Repubblicano gli oppone un ex Senatore nipote di un più antico Presidente. Si chiama Benjamin Harrison (William il nonno). Due le specifiche caratteristiche di questa tornata (definita da Maldwyn Jones “la più corrotta della…

Read more »

‘Unwinnable States’

Vincere tutti gli Stati ed essere quindi eletti Presidenti all’unanimità è possibile? Ai bei tempi, l’impresa è riuscita in pieno due volte a George Washington (1788/89 e 1792, le prime elezioni) e non appieno (si impose dappertutto ma uno dei Grandi Elettori nel Collegio non lo votò) a James Monroe (nel 1820). In ‘momenti’ a…

Read more »

Aprile ‘crudele’ con le Convention

“Aprile è il più crudele dei mesi…”, scrive Thomas Stearns Eliot in ‘Terra desolata’… È guardando alla Convention democratica del 1860 convocata per decidere il candidato alla Casa Bianca per il successivo 6 novembre che quel mitico verso mi torna alla mente. I delegati furono difatti riuniti (la Convention di uno dei due partiti egemoni…

Read more »

Trentotto su cinquanta

Tra il 2000 e il 2016, nel corso quindi delle cinque più recenti elezioni presidenziali, trentotto dei cinquanta Stati USA hanno votato sempre democratico (‘Blue States’) o repubblicano (‘Red States’). Ove si consideri che il Maine (dal 1972) e il Nebraska (dal 1996), avendo cambiato il sistema quanto alla nomina dei loro Grandi Elettori (non…

Read more »

Un Presidente vincente in un solo Stato

Non è che davvero Millard Fillmore – di lui si parla – sia stato eletto Presidente vincendo in un solo Stato. In realtà, membro del ticket Whig del 1848, da Vice, era subentrato a White House al defunto Zachary Taylor e, giunto a fine mandato, si era messo in disparte. Arrivati però al 1856, non…

Read more »

Troppa grazia…

Una scorpacciata di mandati, quelli collezionati da Franklin Delano Roosevelt. Quattro consecutivi. L’ultimo iniziato il 20 gennaio 1945. Ebbene, non sappiamo se per l’eccesso di successo del Presidente del New Deal, il Partito Democratico del quale era espressione riuscirà a vincere di nuovo due (impossibile di più dal 1951) incarichi presidenziali consecutivi solo cinquantadue anni…

Read more »