Storia delle elezioni presidenziali USA

‘Memorial Day’

Il ‘Memorial Day’ – giorno nel quale gli Americani ricordano i militari morti “difendendo la propria nazione in guerra” – cade ogni anno l’ultimo lunedì del mese di maggio. Così dal 1868, allorquando fu istituito per commemorare il caduti della da poco terminata Guerra di Secessione. I dati ufficiali dicono che – quattrocentocinquemila trecentonovantanove sono…

Read more »

Risposta a Pupi Avati

Pubblicata la pagina precedente, ho ricevuto la seguente sollecitazione da Pupi Avati: “Bella riflessione. E adesso cosa accade ? Pupi” Ecco la mia risposta (ricordo che siamo al 24 maggio 2020): “Il 3 novembre, guardando ai Grandi Elettori degli Stati blu democratici e a quelli dei rossi repubblicani, il partito di Joe Biden, a bocce…

Read more »

2016: la Russia è intervenuta? Una plausibile interpretazione

Il ‘Russiagate’? L’intervento russo teso a favorire la vittoria di Donald Trump? Le manovre di Mosca ‘contro’ Hillary Rodham Clinton per farla perdere? Mette con bella coerenza in discussione tutto questo accettatissimo apparato il professor Igor Pellicciari in un intervento su Formiche.net. Punto di partenza dell’analisi del docente: nessuno in Russia (come dappertutto) pensava davvero…

Read more »

Dal 1972 i Senatori falliscono (tranne in un caso) puntando a White House

Ventiquattro i candidati alla Presidenza proposti – ovviamente uno per parte in ciascuna delle dodici circostanze – dai due partiti dal 1972 al 2016 compresi. (In esame le nomination dal 1972 perché è in effetti da quella tornata che le regole riguardanti Caucus e Primarie, specie in casa democratica, sono cambiate restando dipoi le stesse)….

Read more »

‘Virtual Presidential Debates’? Esiste comunque un precedente

Coronavirus imperante, può essere che i futuri dibattiti tra i candidati alla Presidenza siano o debbano essere organizzati in modo ‘virtuale’. Apparendo e non in verità essendo i due assieme. In gergo, si parla appunto di ‘virtual Presidential Debates’. Vedremo. Esiste peraltro in proposito un precedente risalente addirittura al 1960. Il terzo dibattito Nixon/Kennedy datato…

Read more »

Le parole più preoccupanti secondo Ronald Reagan

Disse Ronald Reagan che le parole che più devono intimorire della lingua inglese sono: “I’m from the government and I’m here to help”. Ebbene, Scott Rasmussen ha pensato bene di questi tempi di chiedere agli elettori registrati la loro opinione in merito. Il cinquantadue per cento degli intervistati ha risposto di concordare con Ronnie. Il…

Read more »

Sondaggi e risultati: guardando a Carter e a G. H. Bush

Dal 1940, tre i Presidenti USA bocciati dagli elettori dopo il primo mandato: Gerald Ford, Jimmy Carter e George Herbert Bush. Detto che il ‘caso Ford’ è talmente particolare da poter essere statisticamente davvero a fatica considerato (è il solo Capo dello Stato che sia arrivato a ricoprire l’incarico senza essere eletto essendo subentrato con…

Read more »