Storia delle elezioni presidenziali USA

Un primato di Mitt Romney

Nelle elezioni del 2012, il candidato repubblicano Mitt Romney conquistò duecentosei Grandi Elettori. Era dal 1976 – allorquando l’uscente Gerald Ford era stato defenestrato da Jimmy Carter – che un aspirante del Grand Old Party sconfitto (come nella circostanza l’attuale Senatore dello Utah) non superava i duecento predetti Delegati al Collegio Nazionale. Volendo retrocedere la…

Read more »

Vincere in più Stati e perdere le elezioni

Nel 1976, il Presidente uscente Gerald Ford, repubblicano, fu defenestrato dal candidato democratico Jimmy Carter. Più volte abbiamo detto e sottolineato come sia possibile prevalere nel Collegio dei Grandi Elettori pur avendo ricevuto un numero inferiore di voti popolari al livello nazionale, contando a questa bisogna i suffragi Stato per Stato. Nel caso sopra riportato,…

Read more »

Hillary Clinton era meglio posizionata di Biden trenta giorni prima del voto

Per quel che può servire – considerando la malattia e il ricovero di Trump e il fatto che di conseguenza il tavolo è stato buttato per aria e le carte da gioco sono sparse per terra a caso. Trenta giorni – come ieri 3 ottobre per il tycoon – prima dell’apertura delle urne novembrina di…

Read more »

La ‘Dottrina Truman’ in due stringate parole

“Credo che la politica estera degli Stati Uniti debba essere quella di sostenere i popoli liberi che stanno resistendo ai tentativi di sottomissione da parte di minoranze armate o da pressioni esterne”. Così il Presidente Harry Truman nel 1947. Queste parole e la successiva approvazione (a maggio) da parte del Congresso USA del provvedimento noto…

Read more »

Cosa si prefiggono i partecipanti ai dibattiti elettorali?

Sconcerto, meraviglia, esecrazione… Queste le reazioni allo svolgimento di quello che è stato giudicato “il peggior dibattito elettorale televisivo di tutti i tempi”. Ora, quale lo scopo dei partecipanti a uno di questi confronti? Ottenere consensi e conseguenti suffragi, no? Si vince così, facendosi votare, in democrazia. E non importa affatto se per compattare le…

Read more »

Solo Bob Dole peggio di Trump a questo punto della contesa nei sondaggi? Mah?

Nella sua più recente analisi, conseguente al primo dibattito, Nate Silver, di FiveThirtyEight, si sofferma in particolare sulle indicazioni di voto che riguardano i tre famosi Stati della Rust Belt (Michigan, Pennsylvania e Wisconsin) che nel 2016 votarono per Trump portandolo alla Casa Bianca e, naturalmente, su quella specifica parte di elettori della colà operante…

Read more »

Chi dovrebbe nominare il nuovo Giudice della Corte Suprema?

Ecco i risultati di un sondaggio condotto tra il 18 e il 20 settembre da Morning Consult/Politico a proposito del tema in oggetto. Il cinquanta per cento degli elettori vuole che lo faccia chi esce vincente dalle prossime votazioni. Trump e i repubblicani, invece, per il trentasette. Tra i democratici concorda il settantanove per cento….

Read more »