Categoria: Prima delle primarie 2020

Oggi il dibattito tra democratici

Eccoci. Oggi, a Des Moines, Iowa (giustamente, visto che il Caucus locale è in programma il 3 febbraio), i sei candidati ammessi del National Democratic Committee si confronteranno nel primo dibattito ufficiale del nuovo anno. I contendenti sono Joe Biden Pete Buttigieg Amy Klobuchar Bernie Sanders Tom Steyer Elizabeth Warren. Non ammessi gli altri tra…

Read more »

Elenco dei candidati dem ancora in corsa e di quelli usciti di scena

Quasi trenta – nel tempo e tra quelli comunque significativi e in grado di portare contributi in termini di idee e proposte – i candidati ‘seri’ alla nomination democratica. Dodici quelli ancora oggi (14 gennaio 2020) partecipi. Diciannove gli usciti di scena. Rammentando che non esiste regola che impedisca ad altri di entrare in competizione…

Read more »

Cory Booker out!

“Sono orgoglioso delle idee che ho portato nei dibattiti e nei confronti di questi mesi. Lascio la campagna per la nomination con lo stesso spirito con la quale l’ho cominciata”. Così, il Senatore del New Jersey Cory Booker annunciando il proprio ritiro dalla competizione in atto in casa democratica. Booker – l’ultimo aspirante di colore…

Read more »

Sanders va davvero bene?

Giustamente, una attenta osservatrice degli accadimenti elettorali USA, constatando che i media in genere affermano che nel New Hampshire il Senatore Bernie Sanders è primo nei sondaggi in vista delle Primarie dell’11 febbraio considerando tale collocazione un successo, fa notare come in verità il nostro sia al venti per cento circa nelle intenzioni di voto…

Read more »

Convention settembrine

È dagli anni Duemila, in tre circostanze, che i due partiti maggiori USA hanno programmato a settembre le loro Convention, per il solito invece temporalmente collocate (non tutte, un declinante agosto essendo stato già teatro di una qualche loro kermesse) decisamente parecchio in precedenza. Primo ad organizzare questa incursione tardiva – e nel caso non…

Read more »

Tutti a Greeneville, Tennessee

Un effetto, una conseguenza del tutto particolare. Messo sotto accusa dalla Camera Donald Trump, avendo i media parlato di lui ricordando che fu il primo Presidente ad essere, nel 1868, sottoposto all’Impeachment (in Senato, per un solo voto non fu raggiunta la maggioranza dei due terzi che lo avrebbe defenestrato), un buon numero di persone…

Read more »

Un miliardo di dollari per defenestrare comunque Trump!

Michael Bloomberg – lo sappiamo – non ama il Presidente Trump. È sceso in campo per arrivare alla nomination democratica e batterlo. Ha messo in gioco con la propria persona – i cui pregi specialmente in campo economico e le cui prestazioni in campo politico quale ex Sindaco di New York sono stranoti – davvero…

Read more »