American First Committee

È il 4 settembre del 1940 e uno studente di legge della Yale University, convinto isolazionista, visto il confronto in atto in Europa e intendendo operare per mantenere estranei ai combattimenti i suoi Stati Uniti, fonda l’American First Committee.
Si chiama Robert Douglas Stuart jr e in breve tempo la sua iniziativa avrà successo.
Al punto di ottenere l’adesione di circa ottocentomila persone.
Tra queste, gli allora giovani e futuri protagonisti (a differenti livelli) Gerald Ford e Sargent Shriver.
Sarà portavoce del Committee una delle figure più rappresentative di quei momenti storici: nientemeno che Charles Lindbergh.
Mise repentinamente fine alle attività e alla vita stessa dell’iniziativa di Stuart l’attacco giapponese a Pearl Harbor del 7 dicembre 1941.
Tre giorni, e il seguente 10 si chiuse.
(Va sottolineato che il predetto fondatore come larga e maggior parte degli aderenti al Comitato fossero repubblicani).